L’autrice

Nicoletta De Matthaeis è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne all’Università La Sapienza di Roma. E’ una grande appassionata di arte medievale, soprattutto arte romanica, preromanica e paleocristiana, a cui ha dedicato buona parte della sua vita. Attualmente vive a Madrid. Ha scritto il libro ‘Andar per Miracoli. Guida all’affascinante mondo delle reliquie romane oltre che un esaustivo articolo in lingua spagnola sui mosaici di Ravenna che è pubblicato sul sito del “Circulo Románico”, uno dei piú importanti portali dedicati all’arte romanica attualmente esistenti, disponibile aprendo questo link. Inoltre ha collaborato con diverse riviste e pubblicazioni specializzate ed è intervenuta nel programma ‘La Grande Storia’ su Rai 3, nella puntata ‘Tracce di fede’.

Il mondo delle reliquie cominciò a incuriosirla qualche anno fa, dovuto anche alla grande quantità di esse, ed anche importanti, che nasconde Roma. Questa curiosità l’ha portata poco a poco ad analizzare questo mondo così complesso, che suscita amori ed odi, ma che indubbiamente ha un peso specifico molto grande nella nostra storia, non solo dal punto di vista religioso, ma soprattutto politico ed economico. Questo blog si propone di far scoprire, poco a poco, questo mondo misterioso ed appassionante.

Per contatti scrivere al seguente indirizzo e-mail:

nicoldm@telefonica.net

36 risposte a “L’autrice”

  1. paolo silvi ha detto:

    brava! accattivante ed interessante paolo

  2. robertonegro ha detto:

    Nicoletta, quando sarai qui in Italia, ti invito a fare un salto a Serra San Quirico (AN), nell’entroterra marchigiano. Scoprirai tanti, tanti tesori inattesi…credimi… 😉
    Nel frattempo, seguici qui: http://unduetreserra.wordpress.com/
    Ciao,
    Roberto

  3. complimenti, è un blog che ha alla base una forte passione. e si nota tutta.
    un saluto dalla tua concittadina.

  4. Complimenti per il tuo interesse. Il tuo blog è sicuramente da scoprire. Un abbraccio. Isabella

  5. Angelo Trotta ha detto:

    leggendo le cose che scrivi, mi rendi orgoglioso di essere tuo cugino. Brava nicoletta.

  6. Lotje ha detto:

    http://www.italieuitgelicht.nl/waar-is-het-katheder-van-petrus/

    Ecco il primo articolo tradotto sul sito olandese!

  7. Amelia Carolina Sparavigna ha detto:

    Complimenti per il sito e per la ricerca scelta.
    Molto interessante!

  8. paolo silvi ha detto:

    Brava nicoletta, ora anche nei paesi Bassi! Ad majora

  9. E’ da tempo che sono iscritta al suo blog, ultimamente sono stata un po’ assente ma ora ho ripreso. Grazie per essersi iscritta al mio!
    Buon lavoro.

  10. ciao nicoletta, mi sai dire qualcosa sulle catene di san pietro che si trovano a firenze?

  11. Dopo aver letto il tuo ultimo post dovevo passare da qua..
    Siamo colleghe: ho la tua stessa Laurea, ma io son diventata una sotirco prestato al giornalismo.
    Mi urge farti i complimenti per questa attenzione alle reliquie.
    ( sebbene se ne sia fatto mercimonio come ben sai..)

  12. Errata corrige
    “storico”

  13. Rieccomi! Volevo dirti che ho pubblicato un nuovo post: https://wwayne.wordpress.com/2017/06/18/bella-e-maledetta/. Spero che ti piaccia! 🙂

  14. Stefano ha detto:

    Gentile Nicoletta De Matthaeis , le ho mandato una email. Ho urgente bisogno di avere un contatto con lei

  15. Bello questo tuo spazio dedicato alle reliquie, Nicoletta. Un tema delicato, oltre che appassionante… per affrontare il quale serve tanta competenza e anche una buona dose di coraggio. Ancora complimenti e… Nella mia prossima vacanza – la meta è Oviedo – non potrò fare a meno, per colpa tua :-), di andare in cerca del sudario di Cristo.

    • Grazie a te per farci conoscere ed amare un po’ di più il romanico anche con le bellissime foto che alleghi. Nel mondo delle reliquie mi ci sono messa per caso però si è rivelato un argomento appassionante perché si aggancia a molti campi mettendo in ballo storia, arte, politica, religione, letteratura, ecc. Se vai ad Oviedo immagino che non mancherai di visitare il ‘preromanico asturiano’, poche ma interessantissime chiese (meno una che è un palazzetto), eredi dell’arte mozarabo e precursori del romanico in Spagna. I più belli sono proprio ad Oviedo: San Julián de los Prados, Santa María del Naranco (originariamente palazzetto estivo) e San Miguel de Lillo (ne è rimasta solo una parte). So che ti piaceranno moltissimo, perché sei un appassionato del romanico come me. Nella cattedrale di Oviedo è conservata un’altra reliquia, non nella Cámara Santa come il santo sudario. Si tratta di una delle anfore del miracolo delle nozze di Cana(!!!!!), di cui ho scritto un articolo https://reliquiosamente.com/2016/02/23/le-anfore-del-miracolo-delle-nozze-di-cana/
      Cordiali saluti

      • Certo che vado ad Oviedo per il “preromanico”! Poi andrò a Santiago, e a Leon, a Zamora, a Silos, a San Pantaleon de Losa, a Santillana del Mar… e in tanti altri posti romanici. Un programma fitto e meraviglioso per la mia settimana di ferie agostana. E adesso leggo il tuo articolo sull’anfora delle nozze di Cana (!) e sono certo che mi farà rimpiangere di essere diventato astemio. 🙂

      • Fantastico viaggio. Poi mi racconterai… o leggerò i tuoi articoli su tutto quello che hai visto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.