Sulle orme degli apostoli: le reliquie di San Filippo

Tag

, , , , ,

San Filippo. G. Mazzuoli (1643-1725) – Basilica di San Giovanni in Laterano, Roma

Era originario di Betsaida quindi galileo, però come Andrea, aveva un nome greco. Nacque verso l’anno 5 e pare che fosse sposato e con figli. Fu colui che portò Bartolomeo da Gesù. Una delle volte in cui viene citato nel Vangelo è nel momento della moltiplicazione dei pani e dei pesci.

         “Ora avendo Gesù alzati gli occhi e visto che una gran turba veniva da lui, dice a Filippo: ‘Dove compreremo dei pani per sfamare questa gente?’ Ma ciò diceva per metterlo alla prova; egli infatti sapeva bene quanto stava per fare. Gli rispose Filippo: ‘Duecento denari di pane non bastano neanche a darne un pezzetto per uno’”. (Gv 6, 5-7)

Per quest’episodio del Vangelo, nell’iconografia a volte è rappresentato con un pezzo di pane in mano, ed altre volte con la croce, strumento del suo martirio.

Continua a leggere

La Mensa Christi

Tag

, , , , , ,

La Mensa Christi, o Tavola di Cristo, è un blocco di pietra calcarea sul quale, secondo la tradizione, cenò Cristo con gli apostoli dopo la sua resurrezione, dopo l’episodio di Emmaus. Si trova in una chiesa dal nome omonimo nel quartiere arabo di Nazareth, molto vicina alla chiesa dell’Annunciazione.

Continua a leggere

Las reliquias de María Magdalena

Tag

, , , , , , , , , , , ,

Le reliquie di Maria Maddalena. Puoi leggere quest’articolo in italiano cliccando qui

Magdalena penitente (1664). Pedro de Mena. Colección Museo del Prado, Madrid, prestado al Museo Nacional Colegio San Gregorio, Valladolid.

Seguía a Jesús en todas sus predicaciones y no solo lo acompañó en el día de su muerte, sino que fue la primera en dar la noticia de su resurrección. De hecho, Magdalena asistió a la crucifixión y deposición de Jesús junto con María, María Salomé y Juan. Fue la primera en encontrar el sepulcro vacío el domingo por la mañana, donde iba junto con María Salomé y María de Cleofás con ungüentos para ungir el cuerpo de Cristo. Y fue la primera en ver a Cristo resucitado, quien la llamó por su nombre.

Continua a leggere

Reliquiari fantastici: Il reliquiario di Bimaran

Tag

, , , , , , ,

Reliquiario di Bimaran. In primo piano l’immagine di Buddha, a sinistra Brahma e a destra Indra

Misura solo 7 cm, è d’oro, si trova nel British Museum, ed è considerato un capolavoro dell’arte greco-buddhista del Gandhara.

Questo piccolo reliquiario, di inestimabile valore, risale al I secolo d.C. e non solo è importante in se stesso come esempio meglio conservato dell’oreficeria dell’India antica, ma anche perché riporta una delle immagini di Buddha più antiche che si conoscono nella zona del Gandhara.

Continua a leggere

El arca santa

Tag

, , , , , , , ,

L’arca santa. Puoi leggere quest’articolo in italiano cliccando qui

La Cámara Santa. En primer plano el Arca Santa

El arca se encuentra en la Cámara Santa de la catedral de Oviedo (España). La Cámara Santa recibe este nombre porque alberga muchas reliquias, entre las cuales el Santo Sudario, sobre el cual Reliquiosamente publicó un artículo, además de muchas obras de arte de extraordinario valor.

Continua a leggere

Le reliquie di Mártioda

Tag

, , , , , , ,

Il Museo di Belle Arti di Vitoria (Spagna), da maggio 2021, espone una curiosa collezione di reliquie, dopo un lungo lavoro di restauro delle stesse che durò circa sei anni. Queste reliquie si trovavano nella chiesa di San Giovanni Evangelista della località di Mártioda, nella provincia di Álava (Vitoria).

La collezione è composta da 17 teschi e frammenti di altre ossa, tutti adornati da lussuosi tessuti ricamati e merletti. Si tratterebbe niente di meno che di una parte delle reliquie dei martiri della Legione Tebea (o Tebana) e di quelle di alcune delle 11.000 vergini che formavano il seguito di Sant’Orsola. Il primo martirio avvenne in Svizzera nel III secolo. Si trattava di una legione romana di soldati cristiano-copti provenienti dall’alto Egitto e comandati da San Maurizio. Furono mandati nel Nord-Europa per sommettere le popolazioni locali, e furono martirizzati perché si rifiutarono di uccidere le popolazioni convertite al cristianesimo.  Il secondo martirio avvenne a Colonia nel V secolo, ad opera degli Unni. Questo corteo di vergini, al seguito di Santa Orsola, ritornava da un pellegrinaggio a Roma, e le fanciulle preferirono farsi uccidere anziché perdere la loro verginità1. Mentre le reliquie di Sant’ Orsola e le 11.000 vergini si trovano quasi completamente a Colonia, nella Camera d’Oro (Goldene Kammer), quelle dei martiri della legione tebea si possono trovare in monasteri e chiese di tutta la cristianità. Però, nonostante l’attribuzione a questi martiri, esiste anche la possibilità che fossero estratte da una necropoli della stessa epoca, pratica questa, abbastanza frequente.

Continua a leggere

La Cuerda Sagrada

Tag

, , , , , , , ,

La sacra corda.     Puoi leggere quest’articolo in italiano cliccando qui

Detalle de la cruz-relicario que contiene la ‘Cuerda Sagrada’

La mayoría de las personas del mundo cristiano conocen la existencia de las reliquias de Cristo, o por lo menos ha oído hablar de ellas, sobre todo de los fragmentos de la cruz, los clavos y la espinas de la corona. No obstante, existe una de la que muy pocas son las personas han oído hablar. Me refiero a la ‘Cuerda Sagrada’. Se trataría de un fragmento de la cuerda utilizada para atar las manos de Cristo, desde su arresto hasta su crucifixión.

Continua a leggere

La Pietra Nera

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Si trova nell’angolo orientale della Ka’ba, un edificio cubico, al centro del cortile della grande moschea della Mecca, la Masjod al-Haram. Si tratta di una pietra di color nero, di circa 30 cm di diametro, incastonata in una cornice d’argento, che serve per tenerne insieme i pezzi, e che ha l’aspetto di una grande pupilla. Però un tempo era un unico blocco, prima che l’impatto di un masso lanciato da una catapulta durante l’assedio della città della Mecca da parte delle truppe Omayyadi, nel 683, ne provocò la rottura in vari pezzi.

Continua a leggere

Relicarios fantásticos: el crucifijo de Don Fernando y Doña Sancha

Tag

, , , , , ,

Reliquiari fantastici: Il crocifisso di Don Fernando e Doña Sancha Puoi leggere quest’articolo in italiano cliccando qui

Esta maravilla, considerada como una de las obras maestras de la eboraria (el arte de la talla del marfil) del período románico, puede ser admirada en el Museo Arqueológico de Madrid.

Continua a leggere